Deumidificatore o climatizzatore portatile: ecco cosa scegliere

Prima di scegliere uno di questi elettrodomestici per la casa oppure per un ufficio dobbiamo comprendere la loro differenza e il loro rispettivo consumo.

Il deumidificatore

Il deumidificatore rimuovere l’eccessiva umidità in un habitat chiuso. Questo pratico elettrodomestico non è ingombrante, ha una base che può variare fra 40×30/50 centimetri, un’altezza di 40/50 centimetri, si può comperare in forme e colori diversi la sua funzione consiste nell’eliminare il vapore acqueo dell’aria diminuendone così il tasso di umidità.

Il deumidificatore è idoneo per chi non soffre troppo il caldo però allo stesso tempo vuole un’aria nella sua dimora fresca piano piano.

Da ricordare che ogni tanto è opportuno prendere l’acqua della condensa dal serbatoio.

I modelli che si vendono oggi in commercio non consumano tantissima energia elettrica. Per eliminare l’umidità nelle stanze il deumidificatore aiuta. Per eliminare l’umidità nelle stanze il deumidificatore è l’apparecchio giusto, infatti questo ci aiuta anche d’ inverno per asciugare l’umidità che si può creare sui muri e sconfigge la muffa dalle pareti.

SaleBestseller No. 5
ARIASANA Aero 360 kit 450g
  • Efficienza...
  • Esclusivo...
  • Massima...
SaleBestseller No. 6
SaleBestseller No. 7

Il climatizzatore portatile

Il climatizzatore portatile raffredda un’ambiente avvalendosi dei principi fisici di raffreddamento e condensazione di acqua. Nei centri commerciali oggi possiamo scegliere fra tanti modelli di climatizzatore portatile che ci aiutano ad ottenere un ambiente piacevole senza avere il tubo di scarico dell’aria calda.

Il climatizzatore portatile cala la temperatura dell’aria in pochissimo introducendo aria fredda nella stanza, il grado della temperatura freddo che si desidera, la si può avere mediante il telecomando, dove vi sono tutte funzioni dell’apparecchio. E’ idoneo a chi soffre tanto il caldo e ha il desiderio di un rapido sollievo.

Quale sarà la tua scelta giusta?

Il climatizzatore e il deumidificatore hanno due modi differenti di raffreddamento dell’aria: il climatizzatore ci fa affrontare meglio il grande caldo, mentre il deumidificatore, prosciuga l’umidità si trova nell’aria, dandoci l’opportunità di vivere meglio in casa nostra.

Il climatizzatore gela velocemente l’aria quindi va benissimo d’estate, di conseguenza se non sopportate il caldo afosa, l’acquisto di questo elettrodomestico è quello giusto di questo. Sì, ok, ma quanti soldi dovrei investire?

Se invece avete problemi di muffa ed disiderate soltanto un’aria fresca, un clima respirabile allora dovete comprare deumidificatore.

Quanta corrente elettrica consumano il climatizzatore ed il deumidificatore

Il deumidificatori sono apparecchi di potenza elettrica relativamente moderata, particolarmente rispetto ai climatizzatori, che pure possono avere la stessa mansione, ma non d’inverno altrimenti quasi gelereste dal freddo. La potenza tipica di un piccolo deumidificatore per minialloggio, è di 300-350 W, ma può arrivare fino agli 800 W dei modelli più grossi e potenti.

Nel caso di un climatizzatore, la sua potenza è perlomeno doppia, rispetto al deumidificatore, Per cercare di non consumare tanta corrente e di non avere poi brutte soprese quando arriva la bolletta della corrente vi suggerisco di contrale le varie fasce orarie dove si consuma di meno, di sicuro la domenica vi è un grande risparmio elettrico, quindi ambedue elettrodomestici possono stare accessi con tranquillità.

Quanto può costare un deumidificatore o un climatizzatore?

Questi apparecchi oggi si possono trovare di tutti i prezzi, dalle 150 – 200 euro in su, ora dopo i consigli che ti ho dato devi capire tu quello giusto alle tue esigenze.

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *