14
217

Stai cercando il miglior cancelletto di sicurezza per bambini? Leggi qui allora

Quando abbiamo un bambino iniziamo a vedere la casa come un vero, possibile, pericolo. Ogni zona che fino a qualche tempo prima ci sembrava essere una zona tranquilla dove rilassarsi diventa, immancabilmente, una zona di pericolo estremo per un piccino che inizia a prendere confidenza con quelli che sono gli oggetti e gli spazi di un’abitazione.

Proprio per questo, da un certo mese in poi, moltissimi genitori prendono in considerazione l’acquisto di un cancelletto di sicurezza che permetta ai genitori stessi e anche ai nostri cuccioli di vivere degli ambienti con grande serenità e, soprattutto, se ci sono delle scale sarà molto più semplice chiudere il piano superiore senza dare accesso al bambino alle scale e quindi di poter cadere con una certa facilità.

In questo articolo vedremo insieme quali sono le caratteristiche che rendono parecchio importante l’utilizzo del cancelletto in casa e quale scegliere tra tutti.

Ovviamente dobbiamo sempre scegliere in base a quelle che sono le nostre esigenze e dobbiamo essere consapevoli di quello che vogliamo e di quali sono le caratteristiche che sono interessanti per vivere più tranquilli e per far sì che i nostri bambini possano camminare senza timore, che poi è quello che noi desideriamo più di ogni altra cosa al mondo.


Montare un cancelletto per bambini è molto semplice
Montare un cancelletto per bambini è molto semplice

E’ assolutamente normale, quando si diventa genitori, non sentirsi adeguati a quello che è un ruolo che mai abbiamo vissuto prima ed è anche ancora più normale pensare ad attutire, in qualche modo, la crescita del bambino cercando di ovviare a quelli che sono i tanti pericoli che si trovano in una casa. Non dobbiamo pensare di essere troppo apprensivi.

I bambini da quando iniziano a camminare vanno ovunque ed è proprio nella loro imprevedibilità che si nasconde la nostra paura migliore, cioè quella di non prevedere quali siano i loro movimenti e quindi, potenzialmente, possono farsi male a ogni passo.

Vediamo, allora, perchè acquistare un cancelletto di sicurezza ci farà stare più tranquilli.

Se hai delle scale il cancelletto per bambini è indispensabile

Se in casa hai delle scale, non puoi rinunciare ad un cancelletto di sicurezza
Se in casa hai delle scale, non puoi rinunciare ad un cancelletto di sicurezza

Da quello che abbiamo capito in questi primi paragrafi si evince che molti ambienti della casa siano pericolosi per i nostri bambini. Questo, però, influisce su quello che è il design e su quelle che sono le dimensioni del nostro prodotti. Quindi per questo abbiamo diversi tipi di cancelletto.

Va detto che che se abbiamo delle scale ci sono un paio di tipi di cancelletto differenti anche per le nostre scale.

Si è capito che le scale sono pericolosissime e comprare dei cancelletti ci sembra essere davvero la soluzione più economica e migliore per riuscire a stare più tranquilli in casa, non c’è dubbio.

Per quelle che sono le scale interne o le porte abbiamo i cancelletti per bambini che sono più utilizzati e acquistati tra tutti. Questi modelli, di solito a pressione, o si mettono nel vano porta o nel passaggio tra quella che è una stanza a un’altra.

Questi modelli per le porte sono perfetti anche per una scala interna utilizzando quelli che sono i classici adattatori a Y che sono proprio pensati per fissare i cancelletti alle sbarre di ferro della scala. Se invece abbiamo bisogno di un cancelletto fisso in cima alle scale può andare bene anche un modello che si fissi, appunto, con delle viti.

Poi abbiamo anche quei cancelletti che sono adatti alle scale a chiocciola perché va detto che i cancelletti comuni non si adattano a quel tipo di scale che hanno una struttura e anche delle dimensioni che sono diverse sia dai vani porta che dalla scale interne tradizionali.

Va detto che chi possiede una scala a chiocciola si deve orientare su quelli che sono dei modelli più specifici e che sono fatti apposta per essere fissati a questi elementi un po’ meno comuni in una casa. Non si sono solo le scale come abbiamo detto ma anche caminetti e stufe.

Questa struttura dei cancelletti è ben diversa rispetto a quelli che sono i modelli che abbiamo descritto fino ad ora perché quella che è la zona da delimitare è certamente differente. I cancelletti per i caminetti sono più lunghi di quelli tradizionali e hanno una serie di elementi in più come delle ante a sbarre oppure anche a griglia che poi servono pure da parascintille.

Va anche detto che i materiali più comuni per i cancelletti sono differenti e differiscono anche nel prezzo che può essere la plastica, il legno o l’acciaio. I cancelletti in plastica hanno anche gli inserti in acciaio che rendono quella che è la struttura più solida per mantenere la posizione anche se il bimbo dovesse spingere per passare o aprire.

Va detto che tutti i cancelletti sono decisamente robusti, quindi a scegliere quale sia il migliore sarà certamente il fattore estetico che deve accoppiare il cancelletto non solo ai nostri gusti ma anche all’arredamento che abbiamo in casa.

Se la scala è in metallo potrebbe essere carino avere il cancello in metallo, così il contrario se la scala è in legno per rendere quello che vediamo molto più armonico. Anche il colore farà la sua parte: se tutta la casa è color legno allora lasciamo il cancelletto naturale. Se la stanza è colorata possiamo osare un cancelletto dello stesso colore per fare pendant.

Il tipo di utilizzo e il tempo di utilizzo va sempre tenuto in considerazione. Se vogliamo usare il cancelletto per qualche anno allora sarà bene comprarne uno robusto e adatto, certamente, all’arredamento. Se la soluzione è davvero temporanea, di pochi mesi, allora sarà bene non badare all’arredamento ma certamente comprare un modello in plastica piuttosto economico e che sia di un colore neutro.

Il fattore più importante, che è ultimo in questa lista ma non è di certo ultimo quando lo acquistiamo è quello relativo alla sicurezza. Infatti questa è proprio la funzione principale di questo tipo di oggetto che serve a proteggere i nostri bambini.

Quello a cui dobbiamo pensare è che per i genitori dovrebbe essere parecchio facile aprire il cancelletto anche con una sola mano se abbiamo il bambino in braccio ma ovviamente non deve essere affatto facile aprirlo per i bambini. Infatti la maggior parte di questi prodotti ha un meccanismo con un perno che si alza e si abbassa tramite una leva o un bottone.

Mi raccomando acquistate sempre un modello che sia certificato dall’Unione europea e che rispetti gli standard di sicurezza europei. Meglio spendere qualche soldo in più ma avere un prodotto a norma invece di acquistare una cinesata che non serve a nulla, certamente non serve al bambino che non è davvero al sicuro.

I vantaggi di un cancelletto bambini a pressione

Con un cancelletto per bambini a pressione sei libero di rimuoverlo velocemente
Con un cancelletto per bambini a pressione sei libero di rimuoverlo velocemente

Una di quelle che sono le distinzioni di cui si parla sempre quando si ha a che fare con i cancelletti per bambini riguarda quella che è la modalità di installazione, cioè il meccanismo con cui viene fissato il cancelletto.

Infatti possiamo sia avere quello che è il cancelletto fisso che si attacca con le viti e quindi si devono fare sia fori alle pareti o agli stipiti a seconda di dove lo vogliamo mettere e quello a pressione che secondo noi è quello più vantaggioso da avere in casa.

Mentre il cancelletto fisso è un cancelletto permanente il secondo è adatto anche a essere usato per un breve periodo prima di essere rimosso.


Il cancelletto a pressione è quello che va fissato o nelle aperture o ai telai delle porte con un meccanismo a pressione che è posto ai 4 vertici del cancello e che lo mantiene in quella che è la posizione che vogliamo. Ovviamente il vantaggio maggiore è che è molto facila da installare anche perché non abbiamo né trapani e né viti da usare.

Il cancelletto, per lo stesso motivo, si può togliere ancora più rapidamente senza lasciare buchi negli stipiti e nei muri ed è perfetto per chi vuole usarlo per un periodo di tempo breve senza fare buchi e pensando anche di spostarlo in una stanza o nell’altra all’occorrenza.

Versione cancelletto per bambini retrattile

Anche i cancelletti per bambini retrattili sono molto comodi e rimovibili con facilità
Anche i cancelletti per bambini retrattili sono molto comodi e rimovibili con facilità

Ovviamente va pensata anche la tipologia di apertura dei cancelletti per bambini perché non tutti i modelli che sono in commercio sono strutturati alla stessa maniera. Allora giustamente se dobbiamo scegliere il modello che è proprio quello giusto per noi dobbiamo sapere che ce ne sono almeno 3 tipi e che noi preferiamo quello retrattile perché è davvero molto molto comodo.

Abbiamo il cancelletto a ringhiera che è quello che si apre come una piccola porta ed è quello più usato e diffuso. Ci sono sia la porticina centrale che ai lati ha una cornice fissa e poi i cancelletti che sono completamente aperti e che hanno un sistema di apertura sulle due estremità.

La tipologia con la porta centrale ha un meccanismo a pressione, la seconda è fissata tramite delle viti. Ovviamente anche in questo caso saremo noi a decidere cosa preferiamo. Il cancelletto con la porta centrale si apre in entrambe le direzioni ma quello ha anche la cornice integrata che ha uno spazio di passaggio ridotto.

Il deterrente è che il raccordo fisso che poggia sul pavimento potrebbe essere di intralcio e anche il bambino può inciamparci. Il secondo modello, invece, non ha cornice e quindi sfrutta tutta la larghezza della porta.

Il mio modello preferito è quello a scomparsa, quindi retrattile. Questo cancello ha un’apertura scorrevole e non inferriate ma una serie di pannelli che si ripiegano l’uno sull’altro, come se fosse una fisarmonica.

Questo modello, ripiegato, sfrutta tutta la larghezza della porta. Poi, essendo a scomparsa, sarà molto meno di impatto su quello che è l’arredamento della stanza.

Va detto che larghezza e altezza sono altrettanto importanti, soprattutto l’altezza che è di circa 70 cm in media. Questo tipo di cancelli, però, vanno sempre misurati in base a quella che è l’altezza del bambino perché se il bimbo cresce parecchio grande allora sarà bene comprare un cancello che ha un’altezza media più consistente così che il bambino non possa trovarsi in grado di scavalcare il cancello in qualche modo.

Io dico sempre sì alla sicurezza in casa, non solo per le scale ma anche per una sola stufa, per un camino o per non permettere al bambino di avvicinarsi ai fornelli.

La casa è il primo posto in cui ci facciamo male, gli incidenti domestici, infatti, sono all’ordine del giorno e va detto che i bambini davvero non riescono a star fermi, quindi è bene usare tutte le precauzioni possibili e che è possibile trovare sia on line che nei negozi. Ci sono un bel po’ di modelli da guardare, basta perderci un po’ di tempo per scegliere quello giusto.  

Perché è importante un cancelletto di sicurezza per bambini

Ci siamo trovati a dover capire il perché sia importante avere un cancelletto di sicurezza per bambini in casa partendo da quella che è un punto fondamentale: quando il nostro bambino inizia a gattonare e poi inizia a camminare in maniera incerta quello è certamente un momento di grande emozione per i genitori che hanno la percezione netta che, in quel momento, il bambino sta diventando autonomo e sempre più curioso rispetto a quello che ha a portata di mano e che lo circonda.

Ovviamente quella che è un’innocua emozione, che prende tuttavia tutta una gamma di sensazioni che il neo-genitore comprende perfettamente e che fanno parte di tutta quella vita che inizia quando il bambino nasce e che ci porta a prendere dei provvedimenti per rendere più facile l’esistenza nostra e del nostro cucciolo.


Certo è che l’emozione nuova che diventa sorpresa diventa anche ansia nel momento in cui vediamo che i bambini possono diventare vivaci e movimentati in questa fase che è fondamentale per la crescita.

Ovviamente ogni angolo della casa può diventare non solo un momento di esplorazione per i più piccoli ma anche un momento di grande pericolo che non hanno nessuna percezione della gravità e quindi si lanciano senza nessuna esitazione.

Chiaro è che non è che possiamo controllare un bambino a vista ogni momento della giornata, significherebbe interrompere il lavoro e tutte le altre attività che svolgiamo durante la giornata. Anche un semplice gesto come girare la salsa per cucinare potrebbe distoglierci dal bambino proprio in quegli attimi preziosi in cui potrebbe sporgersi troppo o toccare qualcosa che proprio non dovrebbe toccare.

Per tutti questi motivi diventa molto importante equipaggiarsi con dei sistemi di protezione che non solo siano adeguati ma che garantiscano ai nostri bambini esploratori tutta la sicurezza di cui hanno bisogno senza farli sentire in gabbia e senza abbassare quello che è il loro desiderio di indipendenza.

Una soluzione parecchio semplice e molto pratica è quella di comprare un cancelletto di sicurezza di bambini che fa da piccola barriera, in genere anche molto facile da montare e da smontare che non permette ai bambini di non superare un perimetro di sicurezza nella casa. In quell’area il bambino può giocare da solo e può muoversi liberamente senza che ci siano dei pericoli intorno a lui.

Va detto che in una casa gli elementi che possono essere pericolosi per un bambino sono un bel po’: ad esempio un posto veramente difficile è la zona della scale e questo va bene sia che si tratti di una rampa tutta intera o anche che sia qualche gradino. I bambini che sono più piccoli sono quelli che possono essere sia vittime di brutte cadute ma sono anche quelli che tentano di arrampicarsi e i risultati possono essere disastrosi lo stesso.

Altrettanto pericolose sono le stufe così come davvero molto preoccupanti sono i camini. Ci sono fiamme, c’è calore, c’è anche il rischio che non solo si brucino ma che si taglino con quegli attrezzi che servono per controllare o smuovere la legna.

Non parliamo poi della cucina che è l’ambiente più pericoloso tra tutti. Non solo la cucina è pericolosa per gli elettrodomestici come il forno i fornelli ma è piena di ripiani e di cassetti che sono saturi di elementi molto taglienti e altrettanto pericolosi, non c’è che dire.

Abbiamo pentole pesanti, coltelli, scatolette, posate altrettanto appuntite, acqua bollente. Insomma mettere un cancelletto lì davanti non è affatto una cattiva idea così come possiamo chiudere ogni possibile via che porti a un balcone o a un terrazzo. Un cancelletto è certamente una soluzione davvero efficace che è in grado di scongiurare quelli che sono dei seri infortuni.


Quello che va detto è che ci sono diversi tipi di cancelletto, sia sul mercato on line che in quelli che sono i negozi specializzati per la prima infanzia e per i bambini.

Ci sono una serie di caratteristiche, leggermente differenti, che sono in grado di rendere un cancelletto invece di un altro giusto per quell’ambiente più di altro ancora. Ovviamente dobbiamo sempre vedere quali sono le dimensioni, quali materiali sono più o meno robusti e quanti soldi vogliamo spendere perché questa è certamente una caratteristica molto importante.

D’altronde se non stiliamo un budget non possiamo sapere quale possa essere il range di acquisto che possiamo permetterci e quindi anche il tipo di cancelletto migliore per noi.


Show Comments

No Responses Yet

Leave a Reply