7
5

Batteria elettronica per principianti: ecco le cose da sapere

Quando parliamo della batteria elettronica facciamo riferimento a uno strumento musicale moderno e accattivante, la cui popolarità è in costante crescita. E’ apprezzato da un pubblico trasversale, che è difficile inquadrare in un certo range di età. Molto ricca di fascino, la batteria elettronica è capace di interpretare stili musicali diversi lasciando sempre il suo iconico ‘graffio’. Suonare uno strumento vuol dire approcciarsi all’arte: gli amanti di rock, blues, jazz e non solo troveranno vantaggioso acquistare una batteria elettronica economica online. Sui portali degli specialisti infatti ci si può destreggiare agilmente tra prezzi, modelli e caratteristiche dei supporti. 

Le differenze principali con la batteria acustica

Da un punto di vista strutturale la batteria elettronica è molto simile a quella acustica: la differenza sostanziale è che però anziché avere i fusti con le pelli, presenta una serie di sofisticati pad hi-tech (utilizzati al posto dei piatti). Questi ultimi si suddividono in due categorie: ci sono mini fusti sui quali è presente la pelle mesh, che riproduce la sensazione di ‘rimbalzo’, oppure veri e propri dischi che sono rivestiti di gomma. 

La perfetta batteria elettronica per principianti è in genere quella che presenta i pad di gomma, che consentono di fare una buona pratica. Chi cerca più precisione si orienterà invece sulle pelli mesh, inoltre non bisogna dimenticare che ci sono modelli ibridi (utilizzano pelli vere). E’ importante entrare subito in sintonia con il feeling che i pad sono in grado di restituire. Chi vuole avvicinarsi alla batteria e viva in un contesto condominiale o comunque abbia intenzione di esercitarsi in casa potrà contare sulla discrezione del modello elettrico: visto l’alto livello di silenziosità, lo strumento potrà stare tranquillamente in una stanza da letto o nel salotto (i vicini non verranno disturbati in alcun modo). 

Prezzi e modelli più economici: Alesis, Roland e Yamaha

I principianti sceglieranno una batteria elettronica economica per iniziare. Una volta presa un po’ di dimestichezza con movimenti, gesti e suoni si potrà passare al livello successivo migliorando nel tempo la personale esperienza creativa. Parlare dei prezzi della batteria elettronica vuol dire fare riferimento a un range molto vasto che va dai 400-500 euro fino ai 4mila euro dei modelli più all’avanguardia. I principianti potranno naturalmente optare per batterie più basic, in grado di accompagnare nel viaggio alla scoperta di stili e note. 

Quando pensiamo alle batterie elettriche più famose – perché magari abbiamo riconosciuto il loro logo in qualche super concerto – ci vengono in mente alcuni brand. La cosa migliore da fare sarà cercare modelli economici di questi marchi, in modo tale da essere certi di acquistare un prodotto di qualità. Qualche esempio? La batteria elettrica Alesis Turbo Mesh Kit, il cui costo rimane al di sotto dei 300 euro. Oppure la compatta TD-1K delle Roland V-Drums, che ha un prezzo di circa 450 euro. Infine uno sguardo anche alle Yamaha, come la  DTX402 con 10 drum kit integrati che costa 390 euro.

Show Comments

No Responses Yet

Leave a Reply

I accept the Privacy Policy